Breve storia del Chinese Chongqing Dog

Il luogo di origine di questa razza è nella città di Chongqing in quella che era la regione orientale della provincia dello Sichuan in Cina.Il cane cinese Chongqing è una razza molto antica, si pensa esistesse già oltre 2000 anni fa, infatti, era già presente sotto la dinastia Han in Cina; come dimostrato da diversi reperti archeologici scoperti dopo il 1987.
Per la localizzazione montagnosa e l’isolamento della regione di origine questa razza è stata da sempre isolata da contaminazioni con altre razze. Essa si caratterizza per il suo aspetto e temperamento unico dovuto ad una lunga selezione di allevamento funzionale naturale.
Il cane di Chongqing si caratterizza per la nobiltà di portamento, la lealtà verso il proprietario, il coraggio e la eccellente capacità di combattente.
I cani Chongqing nei luoghi di origine, in passato, sono stati usati per ostentare principalmente la classe sociale elevata del proprietario. Alla fine del XX secolo, però, il numero di cani Chongqing è progressivamente diminuito per motivi di natura politica che videro la quasi scomparsa di cani ritenuti un “retaggio capitalistico”. Successivamente grazie il supporto di alcuni proprietari del cane Chongqing di zone rurali isolate, è stata iniziata un’opera di recupero di questa razza.
Rilevante comunque il fatto che poche persone conoscono la razza nel mondo; esistono, infatti, in tutto il mondo pochissimi allevamenti della razza fuori dal territorio cinese. Essa è molto rara anche in Cina dove viene considerata più rara dello stesso panda.
Grazie alla passione e al grande lavoro di alcuni allevatori, anche europei, si è raggiunta una grande omogeneità della razza che ha portato al riconoscimento della stessa da parte del CKU cinese e ora anche della FCI, anche se ancora non in tutti gli stati.

Caratteristiche
Il cane Chongqing somiglia vagamente ad un ipotetico incrocio tra un bulldog e un Thai ridgeback (somiglianza puramente nelle forme poiché il cane non deriva assolutamente da queste due razze).
Il suo profilo è inscritto in un quadrato; ed esso presenta come caratteristica unica una coda diritta (a canna di bambù) e glabra, ha un colore del mantello uniforme con toni che vanno dal marrone rossiccio al mogano con un aspetto setoso e con peli sottili e corti.
La faccia è caratteristicamente scura e presenta delle caratteristiche pieghe di pelle. Le orecchie hanno una attaccatura alta, sono di forma triangolare ed erette.
Un’altra caratteristica particolare delle razza è quella di possedere una lingua con macchie o chiazze di colore nero-bluastro sulla superficie, spesso ricoprendola tutta; caratteristica questa comune con la razza Chow Chow che probabilmente vanta lo stesso antenato. La punta del naso (tartufo) è sopraelevata rispetto alla radice del muso. Gli occhi sono scuri ed hanno le palpebre nere.
In origine la razza veniva utilizzata per la caccia al cinghiale e al coniglio; oggi invece è utilizzata in Cina come cane da guardia e da compagnia.
Il cane è particolarmente longevo avendo un’aspettativa di vita anche di 18 anni, inoltre non manifesta alcuna peculiare patologia, fatte salve occasionali patologie cutanee a causa del pelo molto corto.

Temperamento
Il cane Chongqing sa essere molto protettivo ed affezionato alla sua famiglia e proprietari, un estraneo, in presenza del suo proprietario, è accettato sia pur con circospezione. Il cane, se non adeguatamente addestrato, può anche essere molto aggressivo con gli sconosciuti quando questi entrano nei “confini” delle proprietà.
Le capacità di apprendimento della razza sono elevatissime, ed inoltre spesso viene usato come baby sitter o nella pet therapy.

Lo standard del Chinese Chongqing Dog

Origine: Cina
Utilità: cane da compagnia, cane da utilità
Classificazione FCI – Gruppo 2

Aspetto generale:
Sono leali, intelligenti, coraggiosi, agili. Il cane Chongqing è una razza di taglia media, di corporatura quadrata, con grande forza e muscoli per le sue dimensioni. Il corpo è ricoperto da un pelo corto e duro. Dal garrese e dalla spina dorsale è scarsamente ricoperto dal mantello, che ha una lunghezza fino a 3 cm per lato e si estende fino alla groppa, sopra la coda fino alla radice della punta.

Utilità:
Guardiano della proprietà e della famiglia, impavido, muscoloso, duro e agile. In passato, utilizzato per la caccia.

Proporzioni importanti:
La lunghezza del cranio e la lunghezza del muso sono di circa 2: 1. Altezza al gomito circa metà altezza al garrese. Le femmine possono essere leggermente più lunghe dei maschi.

Comportamento e temperamento:
Guardiano della proprietà e della famiglia, impavido, muscoloso, duro e agile. In passato è stato utilizzato per la caccia.

CAPO:
Il muso dovrebbe essere il più ampio e potente possibile. La maschera scura è limitata al muso e deve essere in netto contrasto con il colore della testa.

REGIONE DEL CRANIO
Cranio: il cranio è piatto tra le orecchie. Quadrato in alto. Rughe naturali sulla parte superiore del cranio.

Stop: ben definito.

Fronte: la fronte forma uno stop netto con il ponte del naso. Rughe leggermente sciolte e sottili senza eccessi sul cranio.

REGIONE FACCIALE
Tartufo
: tartufo nero e narici larghe, in nessun caso color fegato, rosso o marrone.

Muso: forte, quadrato, notevolmente più corto del cranio. Largo dalla radice alla punta del tartufo, non appuntito, con pieghe moderatamente evidenti. La linea del muso forma un angolo molto ottuso verso l’alto.

Guance: prominenti, a causa del forte sviluppo del muscolo.

Labbra: ben tese con una buona pigmentazione.

Bocca: lingua, gengive, palato e palato, è preferibile il nero bluastro. È ammessa la lingua maculata rosa. La lingua completamente rosa è altamente indesiderabile.

Mascelle / denti: mascelle forti con prognatismo e piazzate perpendicolari alle mascelle. Prognatismo superiore a 5 mm, indesiderabile.

Occhi: marrone scuro o nocciola, abbastanza grandi, di forma ovale e privi di falce. Leggermente sporgente ma mai esagerato. Le rime degli occhi devono essere scure.

Orecchie: attaccate ai lati del cranio. Di taglia media, triangolare, inclinata in avanti e ben dritta. Non ritagliata.

COLLO:
Di media lunghezza, forte, ben inserita sulla spalla.

CORPO:
Rughe moderate al garrese Il corpo è leggermente più lungo dell’altezza al garrese.

Linea superiore: cadere leggermente dietro le spalle, salendo sopra il livello della groppa.

Rene: forte, largo, leggermente scarafaggio.

Petto: ampio, prominente e profondo che raggiunge i gomiti. La profondità del torace è la metà dell’altezza al garrese. Ben disceso tra le zampe anteriori.

Linea inferiore e ventre: senza un’eccessiva flessione.

Groppa: moderatamente obliqua.

CODA: attaccata alta, resta dritta, irrigidita e portata alta. Moderatamente lunga, rotondo alla base e si assottiglia in una punta sottile.

ARTI ANTERIORI
Spalle: ben oblique, non caricate.

Gomito: fermo, non deviato né in dentro né in fuori.

Avambraccio: zampe anteriori dritte e dritte ben sotto il cane, di buona sostanza e ossee rotonde, non si assottigliano fino ai piedi

Metacarpo: corto e leggermente obliquo.

Piedi anteriori: serrati e fermi. Ben articolato e fortemente imbottito. Non i piedi di lepre. Unghie corte.

ARTI POSTERIORI:
Coscia: coscia ben costruita con muscoli forti.

Ginocchio: ben piegato.

Garretto: fermo, ben disceso e parallelo l’uno all’altro.

Piedi posteriori: coscia e sodi. Ben articolato e fortemente imbottito. Non a piede di lepre. Unghia corta.

ANDATURA / MOVIMENTO:
robusto e potente. Livello della schiena, fermo senza alcuna indicazione di rollio. Passo libero, allungandosi davanti e dritto senza un’azione elevata. Non dovrebbe avvicinarsi dietro né pagaiare né intrecciare davanti.

PELO:
Pelo corto e molto duro senza sottopelo.

Colore: rosso (la variazione da scuro a chiaro) e nero.

TAGLIA:
altezza ideale al garrese: Maschio 40-45 cm ; femmina 35-40 cm

DIFETTI:
Ogni deviazione dai punti precedenti deve essere considerata un difetto

Menu